venerdì 29 dicembre 2017

FRATTURA FEMORE OSTEOPOROSI DIABETE INFEZIONI

Frattura del femore

La frattura del femore, l'osso più lungo e voluminoso del corpo umano situato nella coscia, è un evento che può verificarsi a tutte le età. Nonostante il femore sia un osso molto resistente, urti e traumi violenti nel giovane oppure l'osteoporosi nell'anziano possono provocarne la rottura. Vista la posizione e la funzione del femore, fondamentale per il movimento degli arti inferiori, è necessario far subito ricorso alle cure mediche.



Che cos'è la frattura del femore ?

Il femore è un osso particolarmente importante. Su di esso si inseriscono muscoli fondamentali per il movimento. Il femore comunica con l'ancacostituendo l'articolazione coxofemorale, e con la rotula e la tibia nell'articolazione del ginocchio. La frattura può colpire il femore nella sua parte centrale o più frequentemente negli anziani nella testa del femore, vale a dire l'estremità che si congiunge con l'articolazione dell'anca. Si parla in questi casi di frattura a livello del collo femorale e di frattura pertrocanterica.

Quali sono le cause della frattura del femore ?

Le cause di frattura del femore variano molto a seconda dell'età del soggetto.
Le cadute accidentali in casa sono la principale causa di frattura del femore nellapersona anziana. La persona anziana va incontro a frattura più di frequente a causa dell' osteoporosi, una patologia che comporta la riduzione della forza delle ossa e le espone a un rischio maggiore di lesione. Negli anziani sono comuni le fratture da stress, che non sono provocate da traumi o urti violenti ma da una progressiva degenerazione della struttura ossea. Spesso sono associate anche ad altre patologie come diabete e artrite reumatoide. Altre cause sono infezioni e tumori che possono alterare la robustezza del tessuto osseo.

Nel giovane la frattura del femore è frequentemente associata a traumi sportivi o a incidenti stradali. Il femore è un osso molto robusto e quindi, in assenza di altre patologie, ha bisogno di un urto molto violento affinché si verifichi la rottura. La frattura si può presentare in diversi punti del femore e può essere composta o scomposta, a seconda che ci sia uno spostamento o meno dei frammenti lesionatiche perdono, così, il naturale allineamento. La frattura al femore può inoltre essere completa o non completa, a seconda che ci sia una lesione con o senza separazione dei segmenti e può essere multipla, se c'è una rottura in più punti, e ancora trasversaleobliqua o spiroide.


Quali sono i sintomi della frattura al femore ?

I sintomi della frattura del femore differiscono a seconda del punto di lesione. Generalmente la frattura provoca:
  • Dolore acuto e immediato, che si può irradiare verso l'inguine, ma può essere avvertito anche all'altezza del ginocchio e della caviglia
  • Sensazione di uno schiocco al momento del trauma
  • Difficoltà a stare in piedi e a muovere la gamba
  • Gonfiore
  • Presenza di lividi e tumefazioni
  • Deformazione e accorciamento dell'arto
Le fratture non trattate adeguatamente possono dare luogo a complicazioni che comprendono artrosi post-traumatica, infezionideformitàrigidità articolare ovvero la difficoltà a muovere correttamente l'arto.

Come prevenire la frattura del femore ?

Le fratture del femore si prevengono ponendo particolare attenzione alla protezione delle articolazioni se si svolgono attività sportive. È buona norma non sottoporre l'articolazione a movimenti ripetuti e usuranti.
Per prevenire le cadute le persone anziane dovrebbero indossare scarpe comode, con suole antiscivolo, rimuovere gli ostacoli presenti in casa, come i tappeti, illuminare bene gli ambienti, fare attenzione se si cammina all'esterno su superfici scivolose.
Per evitare le fratture dovute a osteoporosi si dovrebbe integrare
 l' alimentazione con calcio e VITAMINA  D !








KAL MAG plus D    Gnld   NEOLIFE

Calcio e magnesio altamente biodisponibili, più vitamina D3.





  • Il calcio, il magnesio e la vitamina D contribuiscono al mantenimento di ossa e denti normali.
  • Il calcio contribuisce ad una normale coagulazione sanguigna.
  • Il magnesio contribuisce alla normale funzione muscolare.
Integratore alimentare di Calcio e Magnesio con Vitamina D3
Indicazioni: KAL-MAG PLUS D è un integratore alimentare di calcio, magnesio e vitamina D3 ed è utile nei casi di insu ciente apporto con la dieta o di aumentato fabbisogno di tali nutrienti, inoltre, grazie alla presenza del calcio e della vitamina D3 il prodotto contribuisce al fisiologico trofismo osseo.
Ingredienti: carbonato di calcio, idrossido di magnesio, cellulosa microcristallina, sodio carbossi-metilcellulosa, antiagglomeranti: acido stearico, stearato di calcio, diossido di silicio, vitamina D3 (colecalciferolo).
Modalità d’uso: 3 compresse al giorno con un bicchiere d’acqua.
Non superare la dose giornaliera consigliata.
Gli integratori alimentari non devono essere considerati sostituti di una dieta variata ed equilibrata e di uno stile di vita sano. 




Calcio
Magnesio
Vitamina D3
(°) : RDA = fabbisogno giornaliero raccomandato
Da consumarsi preferibilmente entro la fine di / Lotto n°: vedere sulla confezione.
450 mg 225 mg 5 μg
56
60 100

% RDA° 


























 

x acquisti o per diventare distributore












              telefono. 349 5256058













e-mail :    gnld-golden-neolife@mail.com

Nessun commento:

Posta un commento

INTEGRATORI ALIMENTARI NEOLIFE descrizione PREZZO AL PUBBLICO

QUELL’ELISIR DI LUNGA VITA CHIAMATO PESCE  UNA NUOVA RICERCA DIMOSTRA CHE IL CONSUMO RIDUCE IL RISCHIO DI MORTALITÀ DEL 40% - “ELEVATE QUA...